I bambini di Al-Hol

L'inferno di Al-Hol, un campo nel nord-est della Siria, vivono molte persone. Più di due terzi sono bambini, molti orfani o separati dalle famiglie. Bambini senza speranze, senza futuro. Al-Hol è un campo grande, un campo molto affollato. Bambini stranieri legati all’ISIS rimangono qui, detenuti in questo limbo da cui non si può uscire.

Le parole del Papa sono troppo belle per essere vere? Speriamo di no

Avevo scritto questo articolo per illustrare le reazioni di persone ed ecclesiastici alle frasi del Papa. Poi, però, strada facendo, ho notato delle incongruenze. Soprattutto guardando l’intervista a Alazraki, citata da Padre Spadaro. Intanto, dal Vaticano, nessuna smentita (e chi tace acconsente). Premetto che io sono favorevolissima alle unioni civili e anche ai matrimoni gay.

Andare a scuola in Palestina, reportage

Sopra le case bianche campeggiano cisterne nere, che si scaldano quando il sole ci batte sopra. Servono per l’acqua. Il sole si alza, qui, come in tutti i luoghi del mondo. Ma la Palestina, fatta di terra bianca e arida, è divisa e ambita. Ci sono tre Palestine: la parte centrale, la zona A, è quella più interna.

Reportage dal Vietnam del Sud

Quando scendi dall’aereo ti immagini gli effetti della guerra, ti chiedi se il Vietnam si è rialzato in piedi. Ti chiedi cosa pensi il suo popolo e come sia quel Vietnam ora. Se quella Saigon, ora Ho Chi Minh City, così tanto raccontata in passato, sarà la stessa che vedranno i tuoi occhi.

Istanbul: racconti dalla piazza

Maltepe, Istanbul. Striscioni con scritto Tamam, «adesso basta», sventolavano in questa giornata di pioggia e sole. Capellini con scritto Adalet, che significa giustizia; bandiere di Ataturk, il padre della Turchia laica e libera; bandiere nazionali.

La lettera di 96 donne turche dopo il Golpe del 2016

Io credo nella libertà delle fonti e nella libertà di espressione. Credo che il giornalismo debba dare voce a mille voci. Credo che ascoltare sia un bene, non una colpa. Credo che per essere giusta, l'informazione debba essere completa. Un giornalista non scrive quello che vuole, un giornalista descrive quello che vede. E quindi, il mio articolo, stavolta, non è un articolo: è una lettera. La lettera che queste 96 ragazze mi hanno inviato e che io ho scelto di condividere senza toccare una virgola.

Reportage dall’Oman: il Sultano Qabus vigila sulla Svizzera d’Arabia

Roccia scura su terra chiara. Sono le montagne dell'Oman, la catena dell'Hajar. Per arrivare al centro di Muscat, dove sorge il palazzo del Sultano Qābūs, bisogna passarci attraverso. Le costruzioni, di un bianco accecante, spiccano sotto il cielo azzurro e le bandiere sventolano sul porto naturale della città. Noi occidentali sappiamo poco dell'Oman. Ci aspettiamo probabilmente una terra piatta e arida.

Quella piccola proprietà nel cuore di Manhattan

È difficile scrivere di Manhattan se non hai mai visto l'America. La linea di un grattacielo va disegnata dritta, le piccole case vanno descritte nei dettagli. In Come parlare di luoghi senza esserci mai stati, Pierre Bayard approfondisce il tema, mostrando esempi di scrittori che descrivono dettagli di posti che non hanno mai visto, come se ci fossero veramente stati.

Il Det, dalla Grigna alle alte vette

Giuseppe Alippi, classe 1934, è uno di quei nostri alpinisti che a Lecco e nel mondo hanno fatto la storia. Dalle vette dell’Himalaya con Messner, a quelle della Patagonia con Ferrari. Un grande alpinista, anche se la prima cosa che mi dice è che lui è un contadino.

Casiraghy, tra carta e anima

Amico di Alda Merini e Vanni Scheiwiller, a Osnago, in Brianza, ha il suo studio microcosmo. Alberto Casiraghy, artista, poeta, autore di libretti unici. Come sarà Alberto Casiraghy, l’artista, il poeta? Ed ecco che ti apre il cancello. Due occhi azzurri sul viso di un uomo. Una statua davanti all’ingresso e una scultura di tubi. Se suoni il campanello, ti accolgono le sue galline.

Biografia di Shinjiro Koizumi

Shinjiro Koizumi ha 38 anni ed è l’astro nascente della politica del Giappone. Elegante, giovane, è su di lui che si sono concentrate le attenzioni di questo grande rimpasto di governo che sostituisce ben 17 dei 19 ministri. Nominato mercoledì da Shinzo Abe, il nuovo ministro giapponese dell’ambiente ha tutti i riflettori puntati su di sé.

Iran: ballano e tolgono il velo, le donne vogliono libertà

Le donne iraniane ballano nelle strade come se non avessero mai ballato prima, ballano con e senza velo; si fanno riprendere in video che poi postano su internet, condivisi con gli hashtag #freeiran #NoToHijab #IranRegimeChange. Quella delle ragazze dell’Iran è una battaglia per la libertà. La libertà di fare quello che a qualsiasi donna occidentale sembra normale, la libertà di ballare in pubblico e lasciare a casa l’hijab.

Reportage donne Himba, Namibia

Esiste un posto in Africa che è una «Svizzera d’Africa». Un’Africa che parla inglese e tedesco, un’Africa pulita, dove – mi dicono- si vive bene. Ma, in realtà, viaggiando in questo posto in Africa, grande più del doppio della Germania intera, mi rendo conto che proprio Svizzera non è. È un paese vasto e bellissimo, ma la povertà si vede.

Lancio di satellite MSG-4 da Darmstadt

Il satellite sarà di fatto il nostro occhio per prevedere fenomeni che, nel nostro piccolo orizzonte, siamo impossibilitati a vedere. Sarà il nostro mezzo per osservare la Terra da lontano, il nostro metodo di sorveglianza, una sentinella che, dall’alto, ci protegge.

Copy and paste is not allowed
Copy link
Powered by Social Snap